• Home
  • Aprile
  • Problemi di insonnia? Anche lo smartphone incide

Problemi di insonnia? Anche lo smartphone incide

Problemi di insonnia? Anche lo smartphone incide

 

Il sonno è uno dei pilastri di una buona salute. Tuttavia, le persone dormono molto meno di quanto non facessero in passato, e la qualità stessa del sonno si è abbassata.

L’utilizzo di luce artificiale e dispositivi elettronici di notte può contribuire ai problemi del sonno. Questi dispositivi emettono una luce blu, che può illudere il cervello che sia giorno.

Molti studi suggeriscono che la luce blu di sera disturba il naturale ciclo sonno-veglia del cervello, che è cruciale per una buona salute

L’insonnia è un disturbo del sonno caratterizzato dalla difficoltà di addormentarsi, nonostante vi sia un reale bisogno di dormire.

Una delle cause maggiormente trascurate è che non si immagina minimamente è lo smartphone. Eh già, è il caro intoccabile smartphone (o telefonino) che custodiamo gelosamente e fa parte ormai della nostra vita, a tal punto da usarlo anche e sopratutto la sera.

Quanti di noi lo utilizziamo prima di dormire, nel letto o alcuni minuti prima del riposo? In molti.

Studi scientifici hanno evidenziato che il prolungato uso di dispositivi digitali aumenta l’esposizione alla Luce Blu nociva per gli occhi, può alterare il meccanismo del sonno veglia, una fase del sonno importante.

Cosa provoca e come difendersi.

La luce blu stimola prevalentemente i sensori negli occhi affinché mandino segnali all’orologio interno del cervello stimolando la produzione di ormoni, in primis di melatonina.

Va ricordato che la luce del sole e la luce bianca contengono onde luminose di diverse lunghezze. Ciascuna ha una significativa componente di luce blu.

Tuttavia, le lampadine moderne e i dispositivi elettronici – specialmente i monitor dei computer, smartphone e tablet– producono anch’essi una grande quantità di luce blu e possono disturbare l’orologio interno se utilizzati di sera.

Quando si fa buio, la ghiandola pineale secerne l’ormone melatonina, che comunica al corpo di “stancarsi” ed andare a dormire. La luce blu, che sia quella del sole o del portatile, è molto efficace nell’inibire la produzione di melatonina e così riduce sia la quantità che la qualità del sonno.

Tuttavia, è possibile scegliere lenti da vista chiare con filtro per la luce blu come le lenti

VISIONOTTICA BLU, è un trattamento per lenti da vista chiare, applicabile come strato ulteriore. Include un filtro blu che attenua la luce blu nell’intervallo compreso tra da 380 a ca. 450 nm. Ne consegue un migliore comfort di visione per chiunque desideri una protezione dalla luce blu durante le attività in ambienti chiusi, senza dover rinunciare agli effetti benefici della luce blu nell’intervallo compreso tra ca. da 450 a 500 nm! Gli occhiali con trattamento VISIONOTTICA BLU possono essere portati tutto il giorno, a meno che non si scelga di indossare occhiali da sole per le attività all’aperto

 

Prenota Gratuitamente una dimostrazione delle Lenti VISIONOTTICA BLU (dal vivo) nei centri ottici Visionottica Mega Store (anche se credi di avere già occhiali protettivi alla luce blu) PER SAPERNE DI PIU’ CLICCA QUI >> https://bit.ly/3oJBlit